DOVE NON INVESTIRE I PROPRI SOLDI FEDERICO TI SCRIVO NETWORK MARKETING ONECOIN

OneCoin e OneLife Network. Attenzione ai soldi facili…

Published by:

OneCoin : l’opportunità del secolo o un nuovo schema ponzi?

onecoin -products

Questa è la domanda che mi pongono sempre molto piu’ spesso gli utenti che visitano il mio blog.

Prima di rispondere a questa domanda premetto una cosa: anch’io ho avuto esperienze di Network Marketing (in business che rispettavano i dettami della legge  173 del 2005 ) ed anch’io mi sono interessato alle valute virtuali (ho minato Bitcoin con le chiavette USB della ASIC). Detto questo: in questo articolo non troverete un giudizio positivo o negativo su OneCoin e il suo “business”. Troverete semplicemente dati e fatti che vi permetteranno, di capire di cosa si tratta, nel bene e nel male e di fare la vostra scelta prima di versare qualsiasi cifra.

Per rendervi conto di cosa stiamo parlando basta che googliate “OneCoin” o “OneLife Network”. Troverete di tutto e di più’ sia a favore che contro. Come sempre.

Prima di partire per il viaggio, ci tengo a precisare che il mio lavoro, ovvero quello del consulente finanziario, mi “obbliga” a cercare di salvaguardare le risorse dei miei clienti da ogni tipo di rischio, che possa in qualche modo azzerare il valore delle risorse destinate ad altri obiettivi di vita.

Per chi potesse permettersi quindi, dopo aver correttamente allocato le proprie risorse nelle esigenze di LIQUIDITÀ, RISERVA,  PROTEZIONE,  PENSIONE,  INVESTIMENTI PER OBIETTIVI DI VITA, di disporre ancora di risorse per l’esigenza di SPECULAZIONE, questo articolo rimane solo di informazione, visto che l’esigenza di SPECULAZIONE prevede a priori la possibilità di perdita di tutto il  capitale investito (e a volte anche di più).

Se non hai ancora provveduto a soddisfare le esigenze elencate per te e la tua famiglia (sono a disposizione per questo), scritte in voluto ordine di priorità, prendi questo articolo come un “LEGGERE LE AVVERTENZE PRIMA DELL’USO”, per poter valutare pro e contro molto serenamente.

I numerosi “investitori” che hanno già conosciuto Onecoin, che sono già “coinvolti” in OneLife e che sono entusiasti di quanto hanno fatto, non me ne vogliano. Immagino persone maggiorenni, vaccinate che possono decidere con la propria testa.  Non vi giudico e vi auguro comunque ogni bene.

Sensazioni.

A pelle, ci sono molte cose che non mi piacevano all’inizio, che continuano a non piacermi adesso (quando intendo inizio, intendo più di 2 anni fa quando sono entrati tutti quelli che stanno guadagnando, a detta di qualcuno “milioni di euro all’anno”) . Ma è una sensazione personale e quindi non fa testo (tranne che per queste 4 righe…)

Fonti:

Prendiamo i  press-kit ufficiali della società:

Il documento relativo a OneCoin: onecoin.eu/en/preview-press-kit

Il documento relativo al business del network OneLife: www.onelife.eu/uploads/media/default/0001/01/ca532f140a7cd7d4891ae56b8c8ee38ffc981927.pdf

Dall’11 Giugno 2016, le attività relative al network sono state scisse da Onecoin in Onelife Network

Di cosa si tratta:

OneCoin si presenta come una valuta digitale (digital currency) che usa la crittografia (criptography) e che viene creata tramite un processo chiamato “mining”.

Qui, a tutti quelli che hanno sentito parlare di valute virtuali o criptovalute, viene in mente un nome in assoluto: BITCOIN.

OneCoin (la società) tende a precisare che non si tratta di una valuta alternativa al Bitcoin, ma che ha una struttura tutta sua e che in futuro i milioni di utilizzatori potranno fare pagamenti e trasferire denaro in o verso ogni parte del mondo. (NDR: perché con il Bitcoin no?)

OneCoin dice di usare la criptografia, abbiamo detto. Dice che usa la blockchain (ne avrete sentito parlare) con un sistema unico che contiene, oltre ai dati univoci della transazione, anche i dati dell’utente con una KYC Policy molto severa (KYC sta per Know your Customer ovvero Conosci il tuo cliente) per una esperienza sicura e che evita duplicazioni ed elimina tentativi di truffa. (il Bitcoin era nato per essere usato in modo completamente anonimo).

Si distacca anche dal Bitcoin perche’ Onecoin è una criptovaluta centralizzata.

In sostanza la società dice di aver attuato questa tipologia di scelta per soddisfare tutti i nuovi regolamenti, in particolare dopo la proposta “Action Plan for strengthening the fight against terrorist financing” di Luglio 2016 per la regolamentazione delle criptovalute all’interno della piu’ ampia direttiva del AntiRiciclaggio di Denaro o AMLD.

Inoltre, ad un auditor esterno, viene affidato il compito di verificare ed attestare il numero reale di Onecoin minati, che nessun onecoin viene minato al di fuori della blockchain, che non ci sono duplicazioni di transazioni e che non ci sono errori nella sequenza

Fin qui, ognuno potrebbe fare le sue valutazioni, visto che ci sono oltre 700 criptovalute nel mondo ognuna con le sue caratteristiche e peculiarità.

Ma cosa ha reso OneCoin cosi’ conosciuto in meno di 2 anni rispetto alle altre? La sua opportunità di business forse?

Passiamo quindi a vedere OneLife Network, ovvero l’opportunità di Business che sta dietro a tutto questo.

Si, perché la moneta la puoi avere solo tramite dei pacchetti ovviamente in vendita che comprendono del materiale educational in materia di criptovalute e altri servizi di management tramite OneAcademy.

Ma vediamo bene cosa ci dice la società

Quali sono i prodotti che sono in vendita?

Prima i tutto OpenAcedemy, una suite di corsi in e-learning, dal free rockie package fino all’ultimate trader.

Poi OneCoinCloud che offre prodotti per chi cerca soluzioni di cloud storage a diversi livelli con funzioni di crittografia.

OneTablet invece è il primo prodotto fisico che consente una veloce esperienza di learning, mining e trading.

Ovviamente in futuro usciranno altri prodotti e servizi (vedi la figura alla fine dell’articolo)

Ma come si guadagna?

La società dice vendendo. E fin qui non mi stupisce, ci mancherebbe.

Anche una persona che non compra nulla, ma che fa comprare ad altri, potrebbe guadagnare, in funzione del fatturato.

Comprando un pacchetto nella OneAcademy, si impara a comprare e vendere le cryptocurrency, guadagnando le conoscenze che servono con video, presentazioni e quiz online.

Esistono 9 pacchetti con costi dai 110 ai 118000 euro + un pacchetto gratuito per conoscere meglio il sistema. In funzione del pacchetto si ricevono dei TOKENS gratuiti. Questi Token possono essere comprati e venduti con altri membri nel Mercato Interno oppure tenuti per attendere gli split oppure utilizzati per comprare “slots” per minare Onecoin (la società, specifica che i Promotional tokens sono strumenti che vengono regalati dalla società come promozione. Danno accesso al mining di Onecoin, ma sottolinea che la società NON GARANTISCE CHE I TOKENS REGALATI MINERANNO CERTAMENTE MONETE E NANCHE QUANTE MONETE SARANNO RICEVUTE.

Ma in giro per il web, pare che si sappia con sicurezza quanti Onecoin vengono minati con un token e quanto piu’ o meno sarà il prezzo a fine anno 2016, 2017 e 2018.

onecoin-calculation-with-automining-july-20164

Ora, secondo voi, quando una persona dai 35 ai 65 anni (la media pare sia attorno ai 45/50),  che pare essere il target di persone che riempie le sale di lussuosi hotel, vede questo tipo di immagini, quale è il messaggio che viene passato? Forse quello del treno che sta passando e che tu saresti l’unico pollo che se lo è fatto scappare?

missed-train-full

In fondo con 7500 euro, posso aspirare fra tre anni ad avere 1.000.000 di euro…. perché se a gennaio 2015 valeva 0,50 Euro e ad agosto di quest’anno 6,95 Euro? come dire: visto che il Bitcoin è arrivato anche a 1150 dollari (oggi è a 610$…), figuriamoci dove potrà arrivare questo Onecoin!

onecoin-diff-and-price-time-chart1

Torniamo sulla terra.

Onecoin non è quotato su mercati di criptovalute ma solo sul suo mercato interno.

In giro per il web si parla di quotazione su altri mercati, ma non c’e’ nulla sul materiale ufficiale della società.

Per questa prima parte, ho voluto solo reperire informazioni sulle fonti ufficiali della società inserendo solo alcune immagini tratte da alcuni siti di affiliati che ovviamente “girano” materiale fornito dalle loro upline.

Ribadisco che il mio intento non è denigratorio nei confronti della OneCoin, ma lo scopo è di mettere in guardia chi crede di diventare miliardario nel giro di pochi mesi e che questa sia l’occasione di una vita. (anche se probabilmente per qualcuno ai vertici questa lo è stata … finora).

L’azienda che ha sede in Bulgaria,  non ha pubblicato, o non risulta in rete un Income Disclosure Statement (obbligatorio negli Stati Uniti ma in Europa no?),  nel quale vengano indicate le proiezioni di guadagno in funzione dei livelli.

Però nella pagina relativa al Piano compensi, scrive chiaramente che “Tutti i riferimenti a guadagni, impliciti o dichiarati, tramite questo questo documento e il ONELIFE NETWORK GLOBAL COMPENSATION PLAN, sono solo a scopo illustrativo. ONELIFE NETWORK NON garantisce nessun livello di entrate o guadagni a nessun collaboratore indipendente (IMA).

I guadagni dal ONELIFE NETWORK GLOBAL COMPENSATION PLAN dipendono solamente dalle vendite di prodotti ALS (Oneaccademy Advanced Learning System) e non dipendono da attuali o futuri prezzi di una cryptovaluta o da guadagni di trading su valute”.

Vi avviso che i commenti per questo post sono chiusi,  perché si riempirebbero di persone che svolgono l’attività e mi chiedono perché ho scritto questo post, e persone che dicono che si tratta di una truffa e poi botta e risposta tra uno e l’altro. Storie già viste.

No. Questo post, siccome sono un pianificatore finanziario, serve per mettere in guardia dai SOLDI FACILI e niente piu’.

Io la mia idea di come andrà a finire ce l’ho già e me la tengo.

Quando finirà OneCoin, nascerà un altro “business del secolo” e finirà anche quello, come tutti gli altri, dove persone abituate a questo tipo di cose, entrano sulla locomotiva quando il treno è ancora fermo e urlano fuori dal finestrino di salire sul treno quando questo è già lanciato.

Le stesse persone, sono poi le prime che scendono dal treno alla stazione dove è già pronto un altro treno con destinazioni meravigliose. Alcuni dei primi vagoni cambiano treno, quelli degli ultimi vagoni, riempiono i commenti di frasi ingiuriose verso chi ha qualcosa da dire, ma poi aprono blog di protesta o chiedono come poter recuperare i loro soldi.

Unica cosa, vedendo i nuovi prodotti e servizi che verranno fuori nel prossimo futuro, si parla di investimenti e addirittura di fondi di investimento.

In questo caso mi piacerebbe sentire un parere di Consob a livello di autorizzazioni per operare in Italia visto che si parla di investimenti. Per il resto, ognuno si faccia in conti in tasca propria, ma prima di parlare di investimenti, guadagni e rendimenti, sappiate che dovete avere AUTORIZZAZIONI IN ITALIA!!!!!!!!!!! Tutto qua.

 

Poi una occhiatina a questo video della trasmissione Patti Chiari, della Televisione della Svizzera Italiana del 27 Maggio 2016…..


Altre fonti consultate:

Term and Condition: www.onecoin.eu/en/terms-and-conditions

Piano Compensi Onlife: www.onelife.eu/en/global-compensation-plan

IMA Agreement: www.onelife.eu/en/ima-agreement

Top earner in mlm: www.businessforhome.org/2016/09/onecoin-is-growing-fast-320-millionaires-in-commission/

Crypto-Currency Market Capitalizations:  coinmarketcap.com/currencies/

e altre pagine di chi ne parla benissimo e di chi ne parla come truffa.

 

A me interessa solo che persone di 40 anni (pare che sia la media attuale….) sappiano con certezza dove finiscono i loro soldi e ne siano consapevoli fino in fondo.

Poi, ognuno, con i suoi soldi, fa quello che vuole.

Alla prossima

 

Close